Mantova, presunti abusi sessuali su bambina di 5 anni: la polizia indaga sul caso

Lombardia
Immagine di archivio (Getty Images)

La vicenda risale a lunedì 20 gennaio, quando la madre si è presentata con la piccola, che lamentava dolori alla pancia, al pronto soccorso pediatrico dell’ospedale. Da una visita sono emersi degli ematomi, che sarebbero compatibili con una violenza subita 

La squadra mobile della polizia di Mantova indaga su presunti abusi sessuali subiti da una bambina di 5 anni. La vicenda risale a lunedì 20 gennaio, quando la madre si è presentata con la figlia al pronto soccorso pediatrico dell'ospedale cittadino perché, da qualche giorno, la bimba lamentava dolori alla pancia. La visita ginecologica da parte di un medico ha permesso di evidenziare degli ematomi, che sarebbero compatibili con quelli di una violenza sessuale. La piccola, che era stata ricoverata, è già stata dimessa. Nei prossimi giorni potrebbe essere sentita dagli investigatori in un ambiente protetto.

Le indagini

Nel frattempo, le forze dell’ordine hanno ascoltato i familiari, da cui però non sarebbe emerso nulla. Il contesto in cui vive la piccola è stato definito normale dagli investigatori. Si allargano dunque i controlli sulle persone che la bambina avrebbe frequentato ultimamente. Le indagini, vista la delicatezza del caso, stanno accelerando, ma per il momento nessuno sarebbe stato iscritto nel registro degli indagati.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24