Como, sequestrati 300mila fuochi d'artificio irregolari: sei denunce

Lombardia
Foto di archivio

Si tratta di circa una tonnellata di botti destinati ai festeggiamenti di fine anno, trovati nel corso dei controlli in cinque esercizi commerciali a Como, Villa Guardia, Castelmarte e Merone

Circa 300mila fuochi artificiali irregolari sono stati sequestrati dalla guardia di finanza a Como e in provincia. Durante l'operazione sono state denunciate sei persone, tra cui quattro di nazionalità cinese, per "commercio abusivo di materiale esplodente e omissione colposa di cautele o difese contro disastri o infortuni sul lavoro". Si tratta di circa una tonnellata di botti destinati ai festeggiamenti di fine anno, trovati nel corso dei controlli in cinque esercizi commerciali a Como, Villa Guardia, Castelmarte e Merone, gestiti da cittadini italiani e cinesi.

Le violazioni

Negli esercizi commerciali sono state rilevate "modalità di stoccaggio non rispettose delle misure di sicurezza - ha spiegato la guardia di finanza - in quanto il materiale esplodente era custodito con prodotti altamente infiammabili quali riscaldatori, accendini e quadri elettrici. Inoltre, sono stati riscontrati sistemi di allarme non idonei". Tra gli articoli sequestrati ci sono petardi 'magnum zeus', 'mini ciccioli', 'bengala a pioggia', 'golden volcano', 'rambo 200', 'mitraglia tortuga' e altri.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24