Morto il radicale Lucio Bertè, Emma Bonino: “Riferimento esemplare”

Lombardia
L'attivista durante la protesta nel parcheggio di Sant'Ambrogio (Agenzia Fotogramma)

L’architetto e militante aveva ottant’anni. A darne notizia è la senatrice sul sito di Più Europa 

Si è spento ieri a ottant’anni l’architetto e militante dei Radicali Lucio Bertè. A darne notizia è Emma Bonino sul sito di Più Europa.

Il ricordo di Emma Bonino

"E’ stato uno dei dirigenti radicali che nella sua lunga storia politica meglio ha saputo incarnare la teoria e la pratica della nonviolenza, con un rigore e un'intransigenza spesso difficili da comprendere e più ancora da corrispondere da parte dei suoi stessi compagni di partito", scrive la senatrice. "Da militante di strada, da organizzatore di campagne per i diritti degli ultimi e degli ‘indifendibili’ e da eletto nelle istituzioni (è stato consigliere regionale in Lombardia), in tutti i suoi diversi ruoli - scrive ancora Bonino - Lucio ha rappresentato un riferimento tanto esemplare e rispettato, quanto irregolare e non riconducibile a categorie politiche definite".  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24