Milano, Buffetti compra il 100% delle Cartiere Paolo Pigna

Lombardia
Immagine di archivio (Agenzia Fotogramma)

L’azienda era entrata in gioco con una quota del 40 per cento: questo rappresenta l'apice del rilancio della società milanese, iniziato nel maggio 2018 

Il Gruppo Buffetti ha concluso l'acquisto del 100 per cento dell'azienda milanese "Cartiere Paolo Pigna", dove era entrato con una quota del 40 per cento. L'acquisizione è il punto di arrivo del rilancio di Pigna, iniziato nel maggio 2018 con l'ingresso di Buffetti nella compagine societaria grazie all'accordo d'investimento con IDeA Corporate Credit Recovery I, fondo gestito da DeA Capital Alternative Funds (gruppo De Agostini) e dall'azionista di riferimento Giorgio Jannone.

Il rilancio dell’azienda

Grazie al sostegno e all'allineamento degli interessi dei soci, il risanamento dell'azienda è avvenuto in tempi molto brevi. Pigna è così uscita dal concordato con due anni di anticipo, crescendo del 20 per cento in termini di fatturato tra il 2018 e il 2019. Si tratta di un movimento in controtendenza rispetto al mercato, che ha invece registrato una flessione del 9 per cento nel 2018 e di un ulteriore 6 per cento l'anno passato.

Le parole del presidente del Gruppo Buffetti

Rinaldo Ocleppo, presidente del Gruppo Buffetti sottolinea che "l'acquisizione di Pigna avviene nell'ambito di un progetto strategico per conquistare un ruolo di primo piano anche nel mercato della scuola".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24