Milano, lite per il testamento: figlio accoltellato alla gola, padre ai domiciliari

Lombardia
Immagine di archivio (Getty Images)

Il genitore 82enne, arrestato per tentato omicidio, si è costituito alla polizia. Sequestrati anche i fucili da caccia che aveva in casa. La vittima è stata portata alla clinica Città Studi, dove è stata operata alla faringe: al momento sarebbe fuori pericolo 

Un uomo di 82 anni è stato arrestato a Milano per il tentato omicidio del figlio di 53 anni, accoltellato alla gola nel corso di una lite scoppiata per alcuni disaccordi su un testamento. È accaduto alle 11.50 di ieri, ma i carabinieri del comando provinciale hanno notificato l’episodio solo nella tarda mattinata di oggi. Il 53enne è stato trasportato d’urgenza alla clinica Città Studi, dove è stato operato alla faringe: al momento sarebbe fuori pericolo. Il giudice, vista l’età dell’aggressore, ha concesso all’anziano gli arresti domiciliari, disponendo anche il sequestro dei fucili da caccia che aveva in casa.

L’aggressione

L’aggressione, avvenuta nel corso di un litigio per le carte testamentarie, è avvenuta in Corso Plebisciti. L’anziano, subito dopo aver ferito alla gola il figlio (il quale ha dei precedenti), si è allontanato dal luogo dell'evento, per poi costituirsi qualche ora dopo al commissariato di polizia di Monforte. L’82enne ha portato con sé anche il coltello usato per ferire il 53enne.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24