Rapinata in casa con la sua bimba di 3 anni nel Mantovano: un arresto

Lombardia
Foto di Archivio (ANSA)

Il rapinatore è stato individuato dai carabinieri a pochi chilometri di distanza dal luogo del misfatto mentre era in auto. Alla vista dei militari è fuggito tentando di investirli

In un'abitazione di Volta mantovana una donna di 38 anni, con la figlia di tre anni, ha vissuto una notte da incubo per essere stata rapinata in casa da un giovane di origini marocchine, poi arrestato dai carabinieri. 

La ricostruzione dei fatti

La donna era in casa con la bambina quando è stata svegliata da rumori, trovandosi di fronte un uomo incappucciato e armato di coltello. Il bandito, di 30 anni, ha minacciato la donna. Per dimostrare che non stesse scherzando, l'ha strattonata e trascinata per tutta la casa alla ricerca del bottino. Poi, dopo essersi impossessato di soldi e gioielli, il bandito è fuggito.

L'allarme

La donna ha subito avvertito i carabinieri, che hanno individuato l'uomo a pochi chilometri di distanza mentre era in auto. Alla vista dei militari è fuggito tentando di investirli, ma è stato arrestato dopo un inseguimento mentre cercava di rifugiarsi in casa della moglie a Castiglione delle Stiviere. Lì i carabinieri hanno trovato anche il bottino della rapina, nascosto in un vaso di fiori. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24