Pavia, minaccia i passanti con due coltelli: arrestato 39enne

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

L’uomo, giovedì sera, ha anche aggredito gli agenti della questura intervenuti sul posto per fermarlo. È accusato di resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi. Dovrà scontare un anno e dieci mesi di reclusione 

Gli agenti della squadra volante della questura di Pavia hanno arrestato un 39enne italiano, che giovedì sera ha minacciato alcuni passanti con due coltelli a serramanico nella città lombarda. L’uomo, accusato di resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi, dovrà scontare un anno e dieci mesi di reclusione.

La colluttazione e l’arresto

In seguito alla segnalazione, due volanti della polizia si sono recate sul posto dove l’uomo, armato di coltelli, stava terrorizzando i passanti. Alla vista degli agenti, il 39enne è diventato ancora più violento e ha iniziato a minacciarli di morte, per poi attaccarli nonostante gli avessero intimato di fermarsi puntandogli addosso l’arma di ordinanza. Ne è nata così una colluttazione, al termine della quale gli uomini delle forze dell’ordine sono riusciti a bloccare l’aggressore. Un agente è rimasto lievemente ferito.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24