Omicidio-suicidio nel Bresciano, lui annunciò delitto su Facebook

Lombardia

Il cadavere di un uomo di 32 anni è stato rinvenuto in un parco pubblico di Azzano Mella, mentre quello di una donna 46enne nelle campagne del paese. I due avevano una relazione

Un 32enne di origine marocchina, Moustafa El Chani, e una donna italiana, Mara Facchetti, 46 anni, sono stati ritrovati senza vita in luoghi diversi questa mattina ad Azzano Mella, nella Bassa Bresciana. Si tratterebbe di un caso di omicidio-suicidio. I due, residenti a Brandico, paese a pochi chilometri di distanza da Azzano, avevano una relazione da tempo. A quanto emerso l'uomo aveva annunciato con un messaggio su Facebook a un'amica l'intenzione di voler uccidere la 46enne. Secondo la ricostruzione degli inquirenti la donna sarebbe stata uccisa di botte dal 32enne. 

Il ritrovamento

La scoperta dei due cadaveri è avvenuta a poche ore di distanza l'uno dall'altro. Secondo quanto ricostruito l'uomo si sarebbe impiccato nel parco pubblico del paese dopo aver abbandonato il cadavere della donna a un chilometro e mezzo di distanza. A far scattare l'allarme è stato un ingegnere che, mentre faceva un sopralluogo al parco pubblico, ha visto il cadavere dell'uomo. Alcuni persone che abitano nelle cascine di Azzano inoltre hanno avvertito i carabinieri della presenza di un'auto con tracce di sangue.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24