Scoperti 20 lavoratori in nero nel Comasco, 2 con reddito cittadinanza

Lombardia
Foto di archivio

La guardia di finanza, oltre ad aver comminato maxi sanzioni nei confronti dei datori di lavoro, che in questi casi possono arrivare sino a un massimo di 12.960 euro, ha denunciato i due beneficiari del sussidio all’autorità giudiziaria e all’Inps 

Durante una serie di controlli in diverse attività del Comasco, la guardia di finanza ha individuato venti lavoratori in nero, di cui due percepivano il reddito di cittadinanza, entrambi denunciati. Il primo si trovava all'interno di un'impresa commerciale operante nel settore ortofrutticolo nel comune di Beregazzo, mentre il secondo era impiegato nel settore della vendita di alimenti nel comune di Mozzate.

Maxi multa per i datori di lavoro

Oltre ai rilievi di natura amministrativa, che in questi casi prevedono maxi sanzioni nei confronti dei datori di lavoro sino a un massimo di 12.960 euro, i militati hanno denunciato i due beneficiari del sussidio all’autorità giudiziaria e all’Inps.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24