Milano, sequestro di oltre due quintali di granchi in 4 negozi

Lombardia
Immagine di archivio (Getty Images)

I carabinieri forestali hanno denunciato i titolari delle attività commerciali. La particolare specie di crostaceo, proveniente dalla Cina, è considerata potenzialmente nociva per gli ecosistemi e sono dunque vietate la detenzione e la vendita 

I carabinieri forestali di Milano hanno sequestrato all’interno del capoluogo lombardo oltre due quintali di granchi cinesi vivi in quattro negozi. I titolari dei rispettivi locali sono stati denunciati. Una pescheria è stata chiusa per le gravi violazioni riscontrate dai veterinari della sezione milanese di Ats. Per quella particolare specie di crostaceo, considerata potenzialmente nociva per gli ecosistemi con cui entrano in contatto, sono vietate la detenzione e la commercializzazione.

I controlli

Grazie ai controlli effettuati dalle forze dell’ordine, insieme con i veterinari di Ats Milano, sono stati scoperti 230 chilogrammi di granchi cinesi vivi. Sono inoltre state riscontrate violazioni delle normative di igiene e sicurezza alimentare, oltre che un cattivo stato di conservazione, circa il pescato surgelato, anch’esso posto sotto sequestro.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24