Induno Olona, tangenti: negati i domiciliari a dipendente pubblico

Lombardia
Foto di Archivio (ANSA)

Le misure cautelari sono, invece, state modificate dal Gip di Varese per l'imprenditore Davide Bergamasco, a cui sono stati concessi i domiciliari, e revocati per Silvana Moretti, anche lei imprenditrice, che torna a piede libero

È stata respinta l'istanza per i domiciliari di Walter Bardelli, responsabile dell'ufficio manutenzione del Comune di Induno Olona, nel Varesotto, arrestato la scorsa settimana insieme a due imprenditori con accuse a vario titolo per corruzione, peculato, riciclaggio, reati in materia di appalti, fatture false e truffa ai danni del bilancio comunale. Lo ha reso noto il suo avvocato Patrizia Esposito.

Le misure cautelari

Le misure cautelari sono, invece, state modificate dal Gip di Varese per l'imprenditore Davide Bergamasco, a cui sono stati concessi i domiciliari, e revocati per Silvana Moretti, anche lei imprenditrice, che torna a piede libero. Secondo l'accusa Bardelli avrebbe intascato circa 110mila euro tra denaro e altre utilità. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24