Milano, 100 milioni di euro per il portale d’accesso a Citylife

Lombardia
Il progetto di Citylife (ANSA)

Il progetto prevede la realizzazione di due edifici uniti da una copertura a portico che farà da ingresso al futuristico quartiere del capoluogo lombardo. Lo scorso settembre, durante i lavori, una gru era precipitata dal 29esimo piano della torre Libeskind 

Generali ha presentato il progetto conclusivo di Citylife, a Milano, che incornicerà l'area dove sorgono le torri Isozaki, Hadid e Libeskind. Messo a punto dallo studio BIG - Bjarke Ingels Group e selezionato dopo una gara internazionale, il piano prevede la realizzazione di due edifici di diversa altezza uniti da una copertura a portico che creerà un portale d'accesso al quartiere futuristico del capoluogo lombardo, sul versante nord, e uno spazio pubblico coperto e vivibile, inserito in un contesto di ampie aree verdi. Aldo Mazzocco, ad di Generali Real Estate, ha spiegato che il costo di quello che vuole essere "un manifesto degli uffici moderni per Generali, un prototipo di quello che vorremmo far gemmare in Europa, più vicino all'arte che alla tecnica, più all'ispirazione che all'architettura" sarà "ben sopra i 100 milioni di euro di investimento". La tempistica della costruzione prevede la messa a punto di "una progettazione accurata e meditata" entro "la metà del 2020".

L’incidente di settembre durante i lavori

Una gru di piccole dimensioni era precipitata lo scorso mercoledì 11 settembre dal 29esimo piano della Torre Libeskind, all’interno dell'area cantiere di Citylife. Fortunatamente l’incidente (QUI LE FOTO) non aveva provocato feriti e nel pomeriggio i vigili del fuoco erano intervenuti per rimuovere il mezzo.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24