Lavoro nero nel Mantovano, sospesa l’attività di 3 imprese

Lombardia
Immagine di archivio (ANSA)

La guardia di finanza, dopo aver effettuato un sopralluogo in 38 aziende, ha scoperto 44 dipendenti irregolari su un totale di 127

La guardia di finanza di Mantova-Tenenza di Suzzara ha ispezionato nel Basso Mantovano 38 aziende e monitorato la situazione di 127 dipendenti operanti nelle suddette. Tra minimarket, bar, negozi etnici, di telefonia e alimentari, i militari hanno riscontrato che sei persone lavoravano completamente in nero, mentre altri 38 risultavano irregolari. È stata inoltre sospesa l’attività di tre imprese.

La situazione all’interno delle aziende

Le fiamme gialle hanno scoperto che in alcuni casi gli stipendi venivano corrisposti in contanti oppure in gran parte in nero. Emblematico il caso di un bar in cui a cinque persone, tra gennaio e settembre scorsi, non sono state contabilizzate oltre 2.800 ore di lavoro in busta paga, retribuite in maniera totalmente irregolare. Un altro episodio riscontrato riguarda un operaio che percepiva l’indennità di disoccupazione e, nel contempo, svolgeva un impiego in un negozio.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24