Brescia, omicidio Bugna: Lorandi in ospedale colpito da un infarto

Lombardia

L’uomo è stato condannato in via definitiva all'ergastolo per l'omicidio della moglie Clara Bugna, avvenuto in casa il 10 febbraio 2007 

Bruno Lorandi, condannato in via definitiva all'ergastolo per l'omicidio della moglie Clara Bugna, è stato colpito da un infarto e si trova ora in ospedale (nella foto Lorandi il giorno dell'arresto). L’uomo recentemente ha presentato istanza di revisione del processo ed è in attesa di conoscere la data dell'udienza. Lo riferisce il Giornale di Brescia, che riporta come le sorelle dell’ex marmista di Nuvolera (Brescia) abbiano ricevuto la notizia del malore del fratello, trasportato dal carcere di Verona all'ospedale Borgo Trento (Verona).

Le sorelle: "Siamo preoccupate"

"Siamo preoccupate, non sappiamo come stia. Ci è stato detto che possiamo andare a trovarlo", ha riferito una sorella. "È in carcere da innocente, spero la speranza di un nuovo processo non muoia con la persona condannata", ha commentato lo storico legale Alberto Scapaticci.

L'omicidio

La vittima, Clara Bugna, di 53 anni, era stata trovata senza vita nell'appartamento della coppia il 10 febbraio 2007, giorno del 60esimo compleanno del marito. L’uomo aveva già presentato una richiesta di revisione due anni fa, attraverso l'avvocato Gabriele Magno. Istanza che era stata rigettata dalla Corte d'Appello di Venezia.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24