Corsico, picchiata e segregata per aver lasciato un ragazzo: 2 arresti

Lombardia
Foto di archivio

La vittima, di 21 anni, è stata colpita con un bastone e poi rinchiusa senza cellulare in una stanza perché aveva interrotto una relazione con uno dei suoi aggressori, che ora devono rispondere di sequestro di persona e lesioni personali aggravate in concorso 

Due uomini, di 27 e 24 anni, sono stati arrestati ieri a Corsico, alle porte di Milano, per aver picchiato e segregato una ragazza, rea di aver chiuso una relazione con il più giovane dei due. La vittima, 21enne di origine marocchina, come i suoi aggressori, è stata prima colpita a bastonate, poi rinchiusa in una stanza di un appartamento di via Galilei senza il cellulare, in modo tale da non poter chiedere aiuto.

Prognosi di 30 giorni per la ragazza

A chiamare i carabinieri sono stati i vicini di casa, allarmati dalle urla provenienti dall’appartamento. Al loro arrivo, i militari hanno trovato la casa a soqquadro e hanno immediatamente liberato la 21enne, poi trasportata all’ospedale San Carlo con un trauma cranico e contusioni multiple. È stata poi dimessa con una prognosi di trenta giorni. I due ragazzi sono stati invece ammanettati e portati in carcere a San Vittore. Devono rispondere di sequestro di persona e lesioni personali aggravate in concorso.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24