Morta per errata trasfusione a Vimercate, indagati medico e infermiera

Lombardia
Foto di archivio (Getty Images)

Stando a quanto emerso, entrambi erano di turno quando Angela Crippa, 84 anni, sottoposta a intervento chirurgico al femore lo scorso settembre, ha subito la trasfusione fatale. L'ipotesi di accusa nei loro confronti è di omicidio colposo 

Un medico e un'infermiera, rispettivamente di 44 e 43 anni, sono indagati dalla procura di Monza per la morte dell'84enne Angela Crippa, deceduta in ospedale a Vimercate lo scorso 13 settembre a causa di un’errata trasfusione di sangue dovuta a un caso di omonimia. Stando a quanto emerso dalle indagini, entrambi erano di turno quando la paziente, sottoposta a intervento chirurgico al femore, ha subìto la trasfusione di plasma rivelatosi poi di un'altra omonima paziente. L'ipotesi di accusa nei loro confronti è di omicidio colposo.

La vicenda

Angela Crippa era stata operata per stabilizzare una frattura al femore ma il caso ha voluto che nello stesso reparto ci fosse un’altra paziente, con lo stesso cognome e sottoposta allo stesso intervento chirurgico. A entrambe era stato prelevato del sangue da utilizzare in caso di necessità durante il decorso post operatorio, sangue che si è reso necessario per l’84enne, debole e deficitaria di plasma. La trasfusione, però, si è rivelata fatale: il sistema immunitario della donna ha reagito al plasma errato “divorandolo" e portando l'anziana alla morte dopo due giorni di terapia intensiva.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24