Saluto romano alla commemorazione di Ramelli: 16 assolti in appello

Lombardia
Foto di archivio (Fotogramma)

La Corte ha ribaltato il verdetto di primo grado del novembre 2015, con cui i giovani sono stati condannati a un mese di carcere e a 250 euro di multa 

Sono stati assolti in secondo grado a Milano sedici militanti di estrema destra accusati di apologia di fascismo. Il 29 aprile 2013 avevano infatti partecipato alla commemorazione in ricordo di Sergio Ramelli, membro del Fronte della Gioventù morto a 18 anni dopo un'aggressione a colpi di chiave inglese da parte di militanti di Avanguardia operaia, esibendo saluti romani.

Ribaltato il verdetto del 2015

La Corte d'Appello di Milano ha ribaltato il verdetto di primo grado del novembre 2015, con cui i giovani sono stati condannati a un mese di carcere e a 250 euro di multa. "Non bastano i segni esteriori a fare presupporre il pericolo concreto di restaurazione del partito fascista", ha sottolineato il senatore Ignazio La Russa, che fa parte del pool di legali che ha difeso i giovani.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24