Bergamo, mini pacemaker su un paziente di 14 anni al Papa Giovanni XXIII: record in Italia

Lombardia
Foto di archivio (Getty Images)

Il ragazzino soffriva di asistolia: il cuore gli cessava di battere per alcuni secondi, con gravissimi rischi. Un problema di salute che lo ha colpito fin da quando aveva 7 anni. Ora potrà svolgere una vita normale grazie al dispositivo

L'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo ha stabilito un record sanitario: l'équipe di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione cardiaca ha impiantato il più piccolo pacemaker al mondo a un ragazzo di soli 14 anni, il paziente più giovane che abbia mai subito in Italia un'operazione del genere.

Il record

Il 14enne operato soffriva di asistolia: il cuore gli cessava di battere per alcuni secondi, con gravissimi rischi per la sua vita. Un problema di salute grave che lo ha colpito fin da quando aveva 7 anni. Ora potrà svolgere una vita normale grazie a questo dispositivo, definito dai medici "invisibile", in quanto grande solo più di due centimetri, meno di un decimo dei pacemaker tradizionali. Pesa due grammi ed è dotato di una batteria che garantisce per circa una decina di anni l'emissione di impulsi elettrici in grado di regolarizzare il battito cardiaco.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24