Rapinò un ufficio postale a Vigevano, arrestato 18enne che si era rifugiato a Messina

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

Durante il colpo un cliente di 43 anni, che aveva tentato di bloccarlo, era stato accoltellato rimanendo gravemente ferito a un polmone. Il giovane è accusato di rapina e tentato omicidio

Un ragazzo di 18 anni è stato arrestato a Messina, dove secondo gli inquirenti si era rifugiato da alcuni conoscenti dopo aver rapinato l'ufficio postale di via San Pio V a Vigevano, in provincia di Pavia, lo scorso 29 luglio. Durante il colpo un cliente di 43 anni, che aveva tentato di bloccarlo, era stato accoltellato rimanendo gravemente ferito a un polmone. Il 18enne è indagato anche per un altro colpo, messo a segno il 20 gennaio scorso ai danni di una tabaccheria nel centro della città. Il giovane è accusato di rapina e tentato omicidio. Ad arrestarlo sono stati i carabinieri della compagnia di Vigevano insieme ai colleghi della compagnia di Messina Sud.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24