Trovato un cadavere lungo le sponde dell'Adda nel Lodigiano

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

Il corpo di Giovanni Livraghi, 51 anni, è stato avvistato in un'ansa del fiume all'altezza di San Martino in Strada al confine con Corte Palasio

Un cadavere è stato recuperato dai vigili del fuoco di Lodi in un'ansa del fiume Adda all'altezza di San Martino in Strada al confine con Corte Palasio nel Lodigiano. La vittima è Giovanni Livraghi, 51 anni. Il corpo è stato trovato in uno specchio d'acqua stagnante del fiume. L'uomo faceva parte di una famiglia di commercianti molto nota nel Lodigiano.

L'ipotesi dell'incidente

Nel corso di una cena organizzata per festeggiare un compleanno, Livraghi si è allontanato da una proprietà che comprende un'area adibita a ristorante e una villa. Non avendolo più visto, parenti e amici hanno avvertito i carabinieri che hanno iniziato le ricerche. Stamattina il ritrovamento del cadavere da parte di un pescatore. L'ipotesi attualmente al vaglio degli inquirenti è che l'uomo, allontanatosi dalla tavolata, si sia avvicinato al laghetto perdendo l'equilibrio. È stata disposta l'autopsia e sul posto il medico legale ha già eseguito i primi accertamenti.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24