Milano: stop alle bottiglie di vetro e allo street food in Darsena

Lombardia
Immagine di archivio (Agenzia Fotogramma)

Il divieto parte da sabato 3 agosto e sarà in vigore fino al 1° settembre. Il provvedimento del Comune mette al bando anche lattine, aste per i selfie e fuochi artificiali per motivi di sicurezza 

È in vigore da sabato 3 agosto l’ordinanza del Comune di Milano che vieta nell'area della Darsena l’utilizzo di bottiglie o contenitori di vetro, lattine, bottiglie di plastica con il tappo, aste per selfie e fuochi artificiali. È vietata inoltre la vendita di street food.

Motivi di sicurezza

“La Darsena – spiega in una nota Palazzo Marino – è un luogo di ritrovo dell’estate milanese molto frequentato. L’abbandono di bottiglie, in particolare quelle rotte, costituisce un pericolo per l’incolumità di quanti vogliono godere la bellezza di quest’area”. Per questo motivo l'amministrazione ha deciso di rinnovare i divieti già in vigore l'estate scorsa.

L’area interessata

L’area interessata dal provvedimento è compresa tra Piazza XXIV Maggio, viale Gorizia, via Codara, Piazzale Cantore e Viale Gabriele D'Annunzio. Bar e locali potranno vendere bevande previa spillatura o mescita, in contenitori di carta e plastica. La consumazione di bevande in vetro sarà permessa invece solo all'interno dei pubblici esercizi per le ordinazioni al tavolo. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24