Minaccia il cognato con un machete: arrestato 55enne nel Bresciano

Lombardia
Foto di archivio (Fotogramma)

L’episodio è accaduto a Gargnano. L’uomo è stato condannato in direttissima a otto mesi di reclusione per violenza privata, violazione di domicilio aggravata, minaccia aggravata e lesioni personali 

Ha minacciato il cognato con un machete e poi lo ha preso a calci e sberle, il tutto per alcuni contrasti in famiglia. È accaduto a Gargnano, nel Bresciano, dove un 55enne di origini straniere è stato arrestato e condannato in direttissima a otto mesi di reclusione per violenza privata, violazione di domicilio aggravata, minaccia aggravata e lesioni personali. A evitare che la situazione degenerasse è stato l’intervento dei carabinieri, chiamati da altri parenti. Al momento dell’arrivo dei militari, l’uomo aveva ancora il machete in mano.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24