Milano, poliziotti aggrediti: tre casi in poche ore

Lombardia
Foto di archivio (Fotogramma)

Le prime due aggressioni sono avvenute nella serata di sabato 27 luglio in via Ripamonti, mentre la terza è avvenuta all'alba di domenica 28 in via Padova 

Sono tre gli episodi di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale registrati nell'arco di 12 ore a Milano ai danni degli agenti delle volanti della polizia.

Le aggressioni

Il primo è avvenuto alle 16 di sabato 27 luglio in via Ripamonti, dove un 36enne colombiano, con precedenti, ha aggredito con calci e pugni due agenti, chiamati da una donna che aveva avvisato la polizia della presenza di una persona molesta nel suo condominio. Per i due poliziotti, lesioni giudicate guaribili in 7 giorni in un caso e 10 nell'altro. Sempre in via Ripamonti, solo qualche ora dopo, intorno alle 20.30, una 19enne russa ha chiesto aiuto per una lite con il compagno, quando gli agenti sono arrivati sul posto, la donna, con l'aiuto del compagno 26enne italiano, li ha bersagliati con il lancio di oggetti. Per i due poliziotti prognosi di una settimana, per i due aggressori l'arresto. L'ultimo episodio è avvenuto poco prima dell'alba di domenica in via Padova, dove un 33enne algerino ha spintonato e strattonato i poliziotti cui si era rivolto l'uomo che lo ospitava fino a quel momento, che gli aveva intimato senza successo di lasciare l'appartamento e aveva quindi chiamato la polizia.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24