Milano, rapinano banca armati di taglierino: donna accusa malore

Lombardia
Immagine di archivio (ANSA)

I malviventi hanno tenuto in ostaggio diverse persone presenti nell'istituto di credito nell'attesa di farsi aprire il caveau e portare via circa 40 mila euro. Una cliente, minacciata, è stata soccorsa dal 118 

Una rapina è andata a segno in un istituto di credito di Corso Lodi, a Milano, nel primo pomeriggio di lunedì 22 luglio. Due malviventi hanno tenuto per qualche minuto in ostaggio impiegati e clienti nell'attesa di farsi aprire il caveau e fuggire con un bottino di circa 40 mila euro. Una donna, minacciata da uno dei due ladri, ha accusato un malore.

La ricostruzione delle autorità

Secondo quanto riportato dagli agenti della Questura, uno dei rapinatori, descritto come un giovane di età intorno ai 25 anni, è entrato in banca presentandosi come un normale cliente, chiedendo informazioni sulla concessione di un mutuo. In un secondo momento, però, ha estratto un taglierino, minacciando i presenti e facendo aprire la porta al complice, anch'egli armato di un cutter. Una cliente è stata soccorsa dal 118 dopo essere stata vittima di alcune minacce ed essersi sentita male. La donna, portata in ospedale, non è grave.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24