Milano, la collezione permanente 'Oggetti d'incontro' del Mudec chiude per restyling

Lombardia
Foto di archivio (Fotogramma)

Riaprirà il primo ottobre con il nuovo allestimento ‘Oriente Mudec’. Restano visitabili i depositi del museo e le esposizioni 'Roy Liechtenstein Multiple Visions' e 'Liu Bolin. Visible Invisible' 

A partire da lunedì 29 luglio, la collezione permanente 'Oggetti d'incontro' del Museo delle Culture (Mudec) di Milano sarà chiusa per restyling e riaprirà il primo ottobre, con il nuovo allestimento 'Oriente Mudec', che comprende due esposizioni e un programma di iniziative che si concluderà il prossimo 2 febbraio. Tramite una nota, il museo spiega che "l'obiettivo è quello di indagare e illustrare, mediante alcuni casi esemplari, la curiosità occidentale verso il Giappone (e viceversa) e i primi rapporti storici tra l'Italia e il Paese del Sol Levante”. Al termine, l'esposizione 'Oggetti d'incontro' presenterà alcune novità, anticipando il radicale rinnovamento della collezione permanente previsto per la fine del 2020.
Restano visitabili su appuntamento i depositi del museo e le esposizioni 'Roy Liechtenstein Multiple Visions' e 'Liu Bolin. Visible Invisible'. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24