Fondi Lega-Russia, indagato anche l'ex bancario Francesco Vannucci

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

L'accusa della procura è di corruzione internazionale. Nel pomeriggio i pm hanno convocato l'avvocato Marenda che si è avvalso della facoltà di non rispondere 

Anche Francesco Vannucci, l'ex bancario che ha raccontato di essere stato presente all'incontro tenutosi all'hotel Metropol di Mosca, è indagato nell'inchiesta della Procura di Milano per corruzione internazionale su presunti fondi russi alla Lega.
Nel pomeriggio di oggi, giovedì 18 luglio, i pm milanesi hanno convocato l'avvocato Gianluca Meranda, anch'egli nel registro degli indagati, che si è avvalso della facoltà di non rispondere. 

Perquisita la sua abitazione

Nel pomeriggio di ieri, 17 luglio, la guardia di finanza ha perquisito l’abitazione dove Vannucci vive insieme all’anziana madre. Dopo circa un'ora di attività all'interno della casa, i militari sono usciti all'esterno ispezionando anche il giardino, le cantine, le auto e un casotto in legno degli attrezzi ai margini della proprietà.
L’ex bancario ha rivelato spontaneamente di essere stato presente al colloquio nell'albergo moscovita, dove si sarebbe svolta la presunta trattativa per un affare sul petrolio che doveva anche servire, stando a una registrazione, a far arrivare, da un lato, soldi alla Lega e dall'altro tangenti a funzionari russi.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24