Tenta di uccidere a martellate moglie e figlia nel Bresciano, preso

Lombardia

I carabinieri nel garage dell'uomo hanno trovato alcune taniche di benzina. Non si esclude volesse utilizzarle per incendiare la casa. Le due donne, di 51 e 21 anni, hanno riportato ferite lievi

In provincia di Brescia, a Coccaglio, Giuseppe Vitali, 59 anni, ha tentato di uccidere a martellate la moglie e la figlia. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio dai carabinieri che, nel garage nella villetta di via Fratelli Rosselli, hanno trovato alcune taniche di benzina. Non si esclude volesse utilizzarle per incendiare la casa. Sul posto è arrivata anche la Scientifica per effetturare i rilievi del caso. La moglie, di 51 anni, e la figlia, di 21, hanno riportato ferite lievi e sono state trasportate in ospedale. A lanciare l'allarme è stato il figlio della coppia, che abita al piano inferiore. In totale, sono quattro le famiglie residenti nella stessa villetta e tutte parenti dell'aggressore.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24