Milano, punì figlio bruciandolo con ferro da stiro: patteggia tre anni

Lombardia
Tribunale di Milano (ANSA)

Il bambino, per il quale ora il Tribunale valuta l'adottabilità, è stato martoriato in 11 occasioni. Tutto questo solo perché "era tornato a casa con uno strappo nei pantaloni"

Una donna, di 27 anni e di origine marocchina, ha patteggiato una pena di tre anni per aver bruciato, in addirittura 11 occasioni con un ferro da stiro, il suo bambino disteso a forza su un tavolo. Questo è quanto emerso, di terribile, da una vicenda familiare che ha portato alla condanna della donna davanti al Gup di Milano, come riporta oggi Il Corriere della Sera. Tutto questo solo perché il bambino "era tornato a casa con uno strappo nei pantaloni". La donna in quel periodo era fortemente "sotto stress" per la relazione poi terminata con il suo compagno. Il tribunale ora valuta l'adottabilità del minore.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24