Appalti truccati: 13 patteggiamenti nel Bresciano

Lombardia

L’inchiesta aveva portato alla scoperta di meccanismi illeciti nell’assegnazione di opere pubbliche in Vallecamonica 

Le indagini che, nell’aprile scorso, avevano condotto a una serie di arresti per i reati di libertà degli incanti e turbata libertà di scelta del contraente all’interno dell’assegnazione degli appalti di opere pubbliche a Cimbergo (Brescia), ha portato, nella giornata di sabato 13 luglio, a tredici patteggiamenti.

Un anno e due mesi all’ex sindaco di Cimbergo

Dall'ex sindaco del paese, Gian Bettino Polonioli, passando per il consigliere, Stefano Polonioli, la dipendente comunale, Antonella Giuseppina Mottironi, e diversi imprenditori, sono stati tredici, in tutto, i soggetti coinvolti che hanno deciso di trovare un accordo preliminare con la Procura sull’entità delle pene da scontare, che vanno dai sei mesi ad un anno e sei mesi. L'ex sindaco di Cimbergo ha patteggiato una condanna ad un anno e due mesi.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24