Cassano d’Adda, morta l’anziana ustionata da incendio condizionatore

Lombardia
Foto di archivio (Fotogramma)

Le fiamme, che hanno avuto origine in un’abitazione privata attigua all’albergo dove risiedeva, avevano causato alla donna vaste ustioni al torace, al volto, al collo e agli arti 

È morta la donna di 84 anni rimasta gravemente ustionata ieri, 1 luglio, dall’incendio causato dallo scoppio del motore di un condizionatore a Cassano d’Adda, nel Milanese. L’incidente è avvenuto in un’abitazione privata attigua all’albergo ristorante dove l’anziana risiedeva. Le fiamme l’avevano investita causandole vaste ustioni al torace, al volto, al collo e agli arti. L’84enne era stata portata dal 118 all’ospedale Niguarda di Milano. Insieme a lei nell’albergo c’erano anche la badante di 59 anni, trasportata al policlinico di Zigonia (Bergamo) con ferite più lievi, e la figlia 45enne, rimasta intossicata.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24