Brescia, uccise la moglie e scappò in Tunisia: Cassazione conferma condanna a 30 anni

Lombardia
La Corte di Cassazione, che ha confermato la sentenza (ANSA)
corte_cassazione_ansa

Chaanbi Mootaz accoltellò Daniela Bani nel 2014, con uno dei due figli in casa. Era stato arrestato a febbraio in Tunisia dopo cinque anni di latitanza

La Cassazione ha confermato la condanna a 30 anni per Chaanbi Mootaz, tunisino, che a settembre 2014 uccise in casa la moglie, Daniela Bani, a Palazzolo (Brescia). L'uomo si trova al momento in carcere in Tunisia, dopo l'arresto del 1° febbraio, che aveva chiuso una latitanza di cinque anni. Dopo aver ucciso la moglie a coltellate, con uno dei due figli presente in casa, scappò in patria. "Sono soddisfatta. Adesso non potrà più sperare di farla franca. Vediamo dove sconterà la pena", è il commento della madre della vittima, Giuseppina Ghilardi.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.