Calcio, insulti razzisti a un avversario: 10 turni di squalifica a un under 19 di Sondrio

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

"Ogni volta è la stessa cosa e si sentono offesi anche altri nostri giocatori", ha commentato la dirigente responsabile della squadra. Un episodio simile si è verificato nel Bresciano

Ha preso dieci turni di squalifica per aver rivolto un insulto razzista a un avversario. Nel campionato provinciale Juniores Under 19 di Sondrio, un giocatore del Berbenno è stato squalificato per aver detto "negro di m..." a un coetaneo senegalese del Delebio.
"Ogni volta è la stessa cosa e si sentono offesi anche altri nostri giocatori di origine marocchina", ha commentato Pamela Tarabini, dirigente responsabile della Juniores del Delebio. "Anche i genitori avversari da fuori hanno esagerato con insulti razzisti, alla fine l'allenatore del Berbenno è stato gentile, non sapeva come scusarsi", ha concluso.

Un altro episodio nel Bresciano

Un episodio simile si è verificato nel Bresciano, questa volta in Terza Categoria. La società Nuova Camunia 2015 è stata punita con 500 euro di ammenda perché i suoi tifosi dopo il playoff con il Pedrocca hanno lanciato verso la squadra avversaria secchi e bottiglie, con cori discriminatori nei confronti di un giocatore.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.