Trovato morto a Malpensa Peppino Franchini, imprenditore dei supermercati. Forse suicidio

Lombardia
Uno dei parcheggi dell'aeroporto di Milano Malpensa (Agenzia Fotogramma)

Il corpo dell'uomo, che negli anni '70 aveva fondato i 'Supermercati Brianzoli', è stato rinvenuto a bordo della sua auto nel parcheggio dell'aeroporto. La moglie non aveva sue notizie da due giorni

Peppino Franchini, 74 anni, fondatore dei 'Supermercati Brianzoli', è stato trovato morto nella sua auto all'interno di uno dei parcheggi dell'aeroporto di Malpensa (Varese), nel pomeriggio di giovedì 11 aprile. La moglie non aveva sue notizie da due giorni, e ne aveva denunciato la sua scomparsa. Secondo quanto emerso finora, potrebbe trattarsi di un gesto volontario. L'ipotesi è quella di avvelenamento da farmaci, ma per avere la certezza sarà necessario attendere l'esito dell'autopsia, disposta dalla Procura di Busto Arsizio (Varese). 

Il ritrovamento del corpo

A ritrovare il corpo senza vita dell'imprenditore, di Lentate su Seveso (Monza Brianza), sono stati gli agenti di Polaria (Polizia di frontiera aerea), che hanno localizzato il Gps del suo telefonino. Quando i soccorsi sono arrivati, per Franchini non c'è stato nulla da fare. Il suo impero, decollato negli anni '70 dalla Brianza a tutto il Nord Italia, era arrivato ad avere 60 punti vendita, per poi essere acquistato dalla Fininvest di Silvio Berlusconi.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.