Controlli nel Pavese: multa di 53mila euro a locale della movida

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

L'esercizio commerciale impiegava persone pagate in nero, e le norme di sicurezza non erano rispettate. Denunciato anche un 27enne, sorpreso con un manganello estensibile

Un locale della movida della provincia di Pavia si è visto sospendere temporaneamente l'attività dopo alcuni controlli effettuati nella notte tra il 30 e il 31 marzo dai carabinieri. I militari hanno condotto le loro ispezioni nella zona compresa tra i comuni di Corteolona, Genzone, Santa Cristina e Bissone. Nel locale sanzionato, i carabinieri hanno riscontrato la presenza di personale pagato in nero, oltre al mancato rispetto delle norme sulla sicurezza. Il titolare dovrà pagare anche una sanzione amministrativa di 53mila euro. 

Denunciato un 27enne

Nel corso dei controlli i carabinieri hanno anche denunciato, per possesso di oggetti atti ad offendere, un marocchino di 27 anni, residente a Miradolo Terme (Pavia), trovato con un manganello estensibile.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.