Cerro Maggiore, sorelle morte in rogo nel 2015: indagato fratello per omicidio volontario

Lombardia
Foto di archivio (Agenzia Fotogramma)

Il 22 marzo gli inquirenti, tra cui la sezione di investigazione scientifica dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano, sono tornati sul posto per un nuovo sopralluogo

È indagato per omicidio volontario aggravato e incendio l’uomo di 74 anni, Angelo Agrati, unico superstite del rogo del 13 aprile 2015 scoppiato a Cerro Maggiore, in provincia di Milano, in cui sono morte le sue sorelle Maria e Carla. Le fiamme erano divampate nell’abitazione che l’uomo divideva con una delle due donne.

La riapertura del fascicolo d’inchiesta

Le indagini sono state riaperte dopo l'avocatura del fascicolo da parte della Procura Generale di Milano, su istanza di opposizione alla richiesta di archiviazione della Procura di Busto Arsizio, in provincia di Varese, presentata da un nipote delle due donne. Il 22 marzo gli inquirenti, tra cui la sezione di investigazione scientifica dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano, sono tornati in via Roma a Cerro Maggiore per un nuovo sopralluogo sulla scena del rogo.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.