Spaccio nei boschi di Luino, pusher incastrati da selfie: sei arrestati

Lombardia
Foto di archivio

A ‘fregare’ gli spacciatori sono state due distinte serie di foto, trovate in cellulari diversi, che li ritraevano con droga e armi

Sono stati incastrati dai selfie trovati nei loro smartphone. Sei uomini sono stati arrestati dai carabinieri per spaccio di droga nei boschi nella zona di Luino, in provincia di Varese. A ‘fregare’ gli spacciatori sono state due distinte serie di foto, trovate in cellulari diversi, che li ritraevano con droga e armi.

I due telefoni ritrovati

Il primo smartphone è stato trovato nei boschi di Montenegrino Valtravaglia, in provincia di Varese, dai carabinieri forestali, durante le operazioni di spegnimento di un vasto incendio a fine dicembre. Il secondo telefono invece è stato scoperto il 5 marzo scorso in un'auto posteggiata. Dentro la vettura sono state trovate anche una doppietta, un coltello a serramanico, una roncola e varie munizioni, oltre alla droga: 170 dosi tra cocaina, eroina e hashish. Tre pusher, di origine marocchina, sono stati bloccati a Valganna, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Varese, mentre gli altri tre connazionali sono stati sottoposti a fermo per indiziato delitto per spaccio.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.