L'Agenzia europea dell'ambiente promuove l'Area C di Milano

Lombardia
Immagine d'archivio (Agenzia Fotogramma)

L’istituzione della ztl, secondo uno studio dell’Agenzia, non solo ha ridotto del 30% il traffico nel centro città, ma ha prodotto un "significativo incremento dell'utilizzo delle biciclette" 

L’istituzione dell’area C a Milano non solo ha ridotto del 30% il traffico nel centro città, ma ha prodotto un "significativo incremento dell'utilizzo delle biciclette": a dirlo è un rapporto stilato dall’Agenzia europea dell'ambiente sulla situazione dell'inquinamento, e delle misure per ridurlo, in dieci città europee. In particolare, a Milano il numero di utenti attivi del servizio pubblico di bike sharing sarebbe passato da 21.800 unità nel 2012, anno di istituzione dell'area C, a 53.900 nel 2016.

Lo studio

Lo studio tira le somme di un progetto pilota partito nel 2012 al quale hanno partecipato 12 centri urbani europei - tra cui, oltre al capoluogo lombardo, figurano Berlino, Parigi, Madrid, Vienna e Praga - per la condivisione di buone pratiche su come ridurre lo smog. Il rapporto conferma che fino al 2016 Milano ha sempre superato i limiti posti dall’Unione europea relativamente alle concentrazioni di biossido di azoto (No2) e Pm10; tuttavia, come registra lo studio, migliorano le strategie antismog, come gli interventi su riscaldamento domestico e traffico a Milano e in Lombardia, e nelle metodologie per misurarne l'impatto.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.