Brescia, convince minorenne a mandargli video e foto hard: indagato 27enne

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

Ha convinto una ragazzina a inviargli immagini e video di natura esplicitamente sessuale. Le indagini sono state avviate dopo la denuncia dei genitori della vittima 

Un ragazzo di 27 anni di Brescia è indagato per adescamento nei confronti di una minorenne e per detenzione di materiale pedopornografico. Il giovane, esperto informatico, è accusato di aver convinto una ragazzina di Catania, tramite servizi di messaggistica istantanea, a inviargli immagini e video di natura esplicitamente sessuale.

Le indagini

Gli investigatori hanno raccolto indizi di colpevolezza nei confronti del ragazzo e la Procura di Catania ha emesso un decreto di perquisizione personale, locale e informatica a suo carico. Il provvedimento è stato eseguito dalla sezione Polizia Postale di Brescia e ha consentito di verificare la presenza di materiale di natura pedopornografica, riguardante la minorenne, sui dispositivi informatici a disposizione del giovane. Le indagini sono state avviate dopo la denuncia dei genitori della vittima, i quali hanno trovato alcune chat ‘sospette’ sul dispositivo mobile usato dalla figlia.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.