Bergamo, sparò per errore alla compagna uccidendola: patteggia 22 mesi

Lombardia
Foto di archivio

Il 17 gennaio 2018 aveva colpito in fronte la sua fidanzata, morta sul colpo. Il Gup ha accolto la richiesta di patteggiamento avanzata dalla difesa 

Ha patteggiato 22 mesi per omicidio colposo, con pena sospesa, Denis Zeni, l’ex guardia giurata che la sera del 17 gennaio 2018 nella sua camera di casa a Villa d'Almè, in provincia di Bergamo, ha sparato per sbaglio con la sua pistola, una Glock 9x21, centrando in fronte la sua compagna, Alessandra Cornago, deceduta sul colpo. Il Gup Vito Di Vita ha accolto la richiesta di patteggiamento avanzata dalla difesa. Nella prima udienza preliminare del processo a suo carico, l’uomo non si è presentato in aula in tribunale a Bergamo. La famiglia della vittima, parte offesa, non si è costituita parte civile e non c'è stata richiesta di risarcimento in separata sede.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.