Incidente tra bus a Gazzaniga nel Bergamasco, 5 indagati: anche la società di trasporti

Lombardia
Foto di archivio

Lo scontro, in cui un 14enne perse la vita e altri due studenti rimasero feriti, è avvenuto il 28 settembre scorso. L’autista dell’autobus investitore è indagato per omicidio stradale

Cinque persone sono state iscritte nel registro degli indagati dalla Procura di Bergamo per l’incidente tra autobus avvenuto il 28 settembre scorso a Gazzaniga (Bergamo), in cui perse la vita uno studente di 14 anni, Luigi Zanoletti, e altri due, Paolo Marzupio e Simone Bigoni, rimasero feriti. L'autista del bus investitore, Aliou Gningue, è stato indagato per omicidio stradale. Per lui il Pm Giancarlo Mancusi, nell'avviso di conclusione delle indagini, parla di "colpa, consistita in imprudenza e negligenza, immettendosi sul piazzale della stazione degli autobus a velocità sostenuta".

Le altre accuse

Per i dirigenti della Società autotrasporti Bergamo (Sab) Angelo Costa, Massimo Gandini e Moraldo Bosini l’accusa è di cooperazione in omicidio colposo. Anche la Sab, in quanto società, è stata indagata per violazione della legge 231 sulla responsabilità amministrativa degli enti.

Milano: I più letti