Arbitro aggredito a Corsico durante partita, squalifiche per tre anni

Lombardia
Foto di archivio (ANSA)

Secondo quanto riporta il giudice sportivo, il direttore di gara avrebbe subito insulti, minacce, spintoni, manate e il lancio di una spazzola

Il Giudice sportivo ha punito l’allenatore e giocatori della squadra di calcio Corsico con squalifiche complessive di quasi tre anni per l’aggressione ai danni di un arbitro durante una partita del campionato di Seconda Categoria di Milano. Secondo quanto riporta il giudice sportivo, il direttore di gara avrebbe subito insulti, minacce, spintoni, manate e il lancio di una spazzola. Dopo la partita l’arbitro si è recato al pronto soccorso e gli è stata diagnosticata una contusione allo sterno con cinque giorni di prognosi.

Le squalifiche

Il tecnico della squadra è stato fermato fino al 30 giugno 2020 perché, secondo quanto si legge nella decisione del giudice sportivo, a fine gara ha trattenuto per la divisa il direttore di gara, permettendo a un suo calciatore, squalificato fino al 31 marzo 2020, di colpirlo con violenza tre volte col palmo della mano sul petto, dopo avergli rivolto offese e minacce. Un altro giocatore è stato squalificato per quattro turni per condotta irriguardosa e spinte all'arbitro. Minacce e offese sono arrivate negli spogliatoi da un terzo calciatore, squalificato fino al 30 giugno anche per aver lanciato con forza una spazzola che ha sfiorato il volto del direttore di gara.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.