Codogno, un arresto per l'omicidio del clochard

Lombardia
Foto di Archivio (Agenzia Fotogramma)

I carabinieri hanno fermato un uomo di 45 anni, senzatetto, per la morte del clochard di 60 anni, Graziano Cappato. Ora è accusato di omicidio e occultamento di cadavere

A Codogno, in provincia di Lodi, è stato fermato un uomo di 45 anni per la morte di un clochard di 60 anni, Graziano Cappato. Il corpo senza vita è stato trovato all'interno dell'ex discoteca Majorca. Sul posto sono intervenuti i carabinieri: la prima ipotesi era che ci potesse essere stata una lite tra senzatetto. Circostanza, poi, confermata da alcuni testimoni. Da qui il fermo.

La ricostruzione dei fatti

Il 45enne avrebbe commesso l'omicidio, tre o quattro giorni fa, al culmine di un litigio: è accusato anche di occultamente di cadavere. Il fermato dopo il delitto avrebbe tenuto il cadavere a poche decine di metri da lui e lo avrebbe coperto con delle macerie.

Le indagini

Quell'edificio, la discoteca è chiusa dal 2005, era ormai diventato luogo di rifugio di diversi clochard, alcuni dei quali sono risultati avere precedenti penali, dopo essere stati indentificati dai militari. Nelle prossime ore sarà effettuata l'autopsia sul cadavere, che presenta diverse ferite.

 Una lite prima della morte. Secondo alcuni testimoni, prima di morire, il clochard trovato senza vita ieri nell'ex discoteca Majorca di Codogno (Lodi) aveva certamente avuto da ridire con altri senzatetto e, in pochi minuti, dalle parole si era passati ai fatti, dando vita a una lite violenta. Gli stessi testimoni avrebbero poi fornito agli inquirenti informazioni sulla sua identità, e in particolare che fosse italiano. La Procura della Repubblica di Lodi ha aperto un'inchiesta sui fatti, mentre nelle prossime ore verrà effettuata l'autopsia sul cadavere, che presenta diverse ferite.
 Una lite prima della morte. Secondo alcuni testimoni, prima di morire, il clochard trovato senza vita ieri nell'ex discoteca Majorca di Codogno (Lodi) aveva certamente avuto da ridire con altri senzatetto e, in pochi minuti, dalle parole si era passati ai fatti, dando vita a una lite violenta. Gli stessi testimoni avrebbero poi fornito agli inquirenti informazioni sulla sua identità, e in particolare che fosse italiano. La Procura della Repubblica di Lodi ha aperto un'inchiesta sui fatti, mentre nelle prossime ore verrà effettuata l'autopsia sul cadavere, che presenta diverse ferite.
 Una lite prima della morte. Secondo alcuni testimoni, prima di morire, il clochard trovato senza vita ieri nell'ex discoteca Majorca di Codogno (Lodi) aveva certamente avuto da ridire con altri senzatetto e, in pochi minuti, dalle parole si era passati ai fatti, dando vita a una lite violenta. Gli stessi testimoni avrebbero poi fornito agli inquirenti informazioni sulla sua identità, e in particolare che fosse italiano. La Procura della Repubblica di Lodi ha aperto un'inchiesta sui fatti, mentre nelle prossime ore verrà effettuata l'autopsia sul cadavere, che presenta diverse ferite.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.