Aggredito a Milano Davide Lippi, figlio dell’ex ct Marcello

Lombardia
Foto di archivio (Agenzia Fotogramma)
Davide_Lippi_Agenzia_Fotogramma

Si è trovato di fronte tre uomini, tutti vestiti di scuro e con caschi integrali per coprire il viso. È stato minacciato di morte e picchiato 

Davide Lippi, figlio dell’ex allenatore della Nazionale Marcello Lippi, è stato aggredito e minacciato di morte a Milano da tre uomini con il volto coperto da caschi integrali. È accaduto intorno alle 20 del 17 gennaio, lungo la rampa dei box della sua abitazione di Milano, in zona Monumentale. Davide Lippi, 42 anni, è il fondatore di Reset Group, agenzia di servizi nata nel 2007, specializzata in sport marketing. Si occupa della cura dell'immagine delle celebrities e della gestione delle procure di professionisti e giovani calciatori.

L’aggressione

Secondo quanto riportano alcuni quotidiani, Lippi si è trovato di fronte tre uomini, tutti vestiti di scuro e con caschi integrali per coprire il viso. È stato minacciato di morte e picchiato, ma ha provato a difendersi e non sono state riscontrate particolari conseguenze. Tra le ipotesi avanzate dagli investigatori c’è il tentativo di rapina, ma sono in corso gli accertamenti da parte dei carabinieri del Nucleo radiomobile.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.