Morto Venanzio Gibillini a Milano, sopravvissuto a campi di sterminio

Lombardia
Venanzio Gibillini (Agenzia Fotogramma)

Era stato deportato nei campi di concentramento di Bolzano e Flossenburg. Nel 2017 il Consiglio comunale del capoluogo lombardo aveva deciso di conferirgli l’Ambrogino d’oro 

È morto a Milano Venanzio Gibillini, 94 anni, uno degli ultimi sopravvissuti ai campi di sterminio nazisti. Dopo essersi salvato dai campi di concentramento di Bolzano e Flossenburg, dove era stato deportato a causa del suo rifiuto di aderire alla Repubblica di Salò, "ha dedicato la sua vita alla testimonianza e ai valori della libertà, della democrazia e dell'antifascismo", ha ricordato il sindaco di Milano Giuseppe Sala con un post sulla sua pagina Facebook. Nel 2017 il Consiglio comunale del capoluogo lombardo aveva deciso di conferirgli l’Ambrogino d’oro, la massima onorificenza della città.

Il ricordo del sindaco di Milano Giuseppe Sala

"Questa notte Venanzio Gibillini ci ha lasciati, Milano ha perso uno dei suoi uomini migliori", ha scritto Sala nel suo post. "I giovani sono sempre stati i suoi interlocutori di fiducia, ai quali ha affidato il suo messaggio di speranza. Un messaggio che rimarrà per sempre nel cuore della nostra città", ha concluso il sindaco.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.