Milano, picchia la compagna incinta di tre mesi e i genitori

Lombardia
Foto di archivio

L’uomo, pregiudicato e sottoposto a libertà vigilata, è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. L’episodio risale al 6 gennaio. Ad avvertire i carabinieri sono stati i vicini 

Ha picchiato la moglie incinta di tre mesi e i genitori. Per questo un salvadoregno di 29 anni è stato arrestato dai carabinieri a Milano. L’accusa per lui è quella di maltrattamenti in famiglia nei confronti della compagna, una ecuadoriana di 22 anni, da cui aveva già avuto un figlio e con cui convive. L’episodio risale al 6 gennaio scorso ma potrebbe non essere stata la prima volta che l’uomo mostrava atteggiamenti violenti.

L’aggressione

Il 29enne, pregiudicato e sottoposto alla libertà vigilata, ha prima picchiato la compagna e poi ha aggredito anche il padre, intervenuto in soccorso della nuora, e la madre che ha tentato di fermarlo. Approfittando di un momento di distrazione dell'uomo, i tre sono riusciti a scappare dall'appartamento e a rifugiarsi dai vicini che, intorno alle 14, hanno allertato i carabinieri. Quando i militari sono giunti, il 29enne si era barricato in casa.

Trasportati in ospedale

La donna incinta è stata accompagnata in codice giallo all'ospedale Sacco, ma le sue condizioni e quelle del bambino non sarebbero preoccupanti. Il padre dell’uomo, 55 anni, ferito da un colpo di cinta e da un pugno al volto, è stato trasportato al Fatebenefratelli per alcune contusioni. La madre, 52 anni, invece non ha riportato ferite.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.