Milano, clochard muore nella stazione ferroviaria di Porta Genova

Lombardia
Foto di Archivio (Agenzia Fotogramma)

Si tratta un clochard algerino di 51 anni. Il corpo non mostra segni evidenti di violenza. Secondo quanto trapela, l'uomo avrebbe avuto un infarto mentre dormiva su una delle panche della stanza

A Milano la notte scorsa, all'interno della sala d'attesa della stazione ferroviaria di Porta Genova, è stato trovato il corpo senza vita di un clochard algerino di 51 anni. Il corpo non mostra segni evidenti di violenza. Secondo quanto trapela, l'uomo avrebbe avuto un infarto mentre dormiva su una delle panche della stanza. Su di lui, inoltre, era puntata una telecamera di sorveglianza che non ha registrato nulla di anomalo.

La ricostruzione dei fatti

La dinamica è stata confermata da altri due senzatetto che conoscevano l'uomo col nome di Aziz e che dormivano a pochi metri da lui. Entrambi hanno detto che era solito bere alcol. L'allarme è stato lanciato poco prima dell'una da un passante che ha segnalato l'algerino privo di sensi. Inutili i soccorsi dei paramedici del 118, al loro arrivo il 51enne era già morto.

L'identificazione

L'uomo è stato identificato grazie a un fotosegnalamento avvenuto nel 2010 a Sanremo, in Liguria. Ieri pomeriggio era stato soccorso dall'ambulanza in piazza Duca d'Aosta perché, ubriaco, era caduto procurandosi alcune contusioni. Solo due giorni fa un altro senzatetto di 50 anni è morto all'interno della sala d'aspetto del pronto soccorso dell'ospedale Fatebenefratelli per ripararsi dal freddo (LEGGI QUI). 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.