Ricercato in Marocco per violenza di gruppo, preso a Bergamo

Lombardia
Foto di Archivio (ANSA)
carabinieri_ansa

Era ricercato perché condannato per associazione per delinquere, violenza sessuale di gruppo nei confronti di tre donne, di cui due minorenni, rapina a mano armata e sequestro di persona

Un uomo di 37 anni, Mostafa El Hassouni, è stato arrestato ieri mattina a Treviglio, in provincia di Bergamo. L'uomo era ricercato in Marocco: lo scorso febbraio la Corte d'Appello di Fes aveva spiccato nei suoi confronti un mandato di cattura internazionale a seguito di una condanna per associazione per delinquere, violenza sessuale di gruppo nei confronti di tre donne, di cui due minorenni, rapina a mano armata e sequestro di persona. Reati risalenti nel maggio 2012.

L'arresto precedente

Il 37enne viveva a Treviglio con la moglie italiana e aveva presentato una domanda di regolarizzazione. Il marocchino era stato già arrestato lo scorso marzo durante uno dei tanti blitz nell'area degradata di Zingonia, ma dopo un mese in cella, non essendo arrivati i documenti per l'estradizione, era stato rimesso in libertà. Ora la magistratura marocchina ha fatto pervenire la pratica e la Corte d'Appello di Brescia ha spiccato l'ordinanza di carcerazione. I carabinieri, che non avevano mai smesso di tenerlo sotto controllo, anche in accordo con l'Interpol, sono andati a prenderlo a colpo sicuro e lo hanno portato in carcere a Bergamo, in attesa del rimpatrio. 

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.