Saronno, sedicenne violentata fuori da stazione: arrestato 22enne

Lombardia
Immagine d'archivio (ANSA)

Grazie alle tracce di Dna e a un'impronta rilevate sul luogo dell’aggressione, è stato individuato come presunto responsabile un 22enne, pregiudicato

E’ stato rintracciato e arrestato dai carabinieri l’uomo che, il 23 settembre scorso, aveva violentato una ragazza di 16 anni minacciandola di avere una pistola. Il fatto era avvenuto una domenica sera, in un sottopasso nei pressi della stazione ferroviaria di Saronno Sud, provincia di Varese. La giovane stava tornando a casa dopo una serata trascorsa con le amiche. Secondo quanto ricostruito, il ragazzo avrebbe approcciato la ragazza sul treno su cui entrambi viaggiavano. Scesi in stazione, minacciandola di avere una pistola in tasca avrebbe obbligato la sedicenne a seguirlo in un luogo appartato, dove l’avrebbe costretta a subire la violenza. Traumatizzata, la giovane era stata soccorsa da alcuni passanti. 

Le indagini

A sporgere denuncia sono stati i genitori della giovane. Durante le successive indagini, sul luogo dell'aggressione sono stati rilevati dai carabinieri della Compagnia di Saronno campioni di Dna e un'impronta, lasciata su un maniglione antipanico e una parete. Grazie a questi reperti e ai riscontri fotografici effettuati dai militari della stazione di Solaro (Milano), messi a confronto con le immagini catturate dalle telecamere della stazione, è stato individuato come presunto responsabile un 22enne, Domenico Zamattio, nato a Brindisi.

Il profilo dell'aggressore

Zamattio risulta essere un pregiudicato per minacce e lesioni personali. Tra i suoi precedenti anche altre aggressioni, non a sfondo sessuale, avvenute nella zona tra Ceriano Laghetto (Monza) e Solaro (Milano). Il giovane abita saltuariamente con uno zio, residente a Rovello Porro, in provincia di Como, ma non ha fissa dimora. E’ stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale e si trova in stato di fermo, che il Gip dovrà convalidare, nel carcere di Busto Arsizio (Varese).

Regione si complimenta con carabinieri

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, l'assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, e l'assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, si sono complimentati con i carabinieri di Saronno che hanno fermato il 22enne. "Le Forze dell'Ordine - hanno detto - fanno un lavoro stupendo nonostante la difficoltà delle loro azione in termini di risorse investite. Per fortuna il vento è cambiato e anche il nuovo Governo sta dimostrando quell'attenzione che è mancata fino ad oggi". Il presidente e gli assessori, inoltre, hanno ricordato che la Regione Lombardia "continua a stanziare sei milioni di euro l'anno per far viaggiare gratuitamente le forze dell'ordine" sui mezzi del Trasporto Pubblico locale. "Una misura - hanno concluso - che sta riscontrando una grandissimo successo".

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.