Operaio travolto e ucciso da un treno sulla linea Milano-Brescia

Lombardia
Foto di Archivio

Un operaio, di 35 anni, di una ditta esterna che stava lavorando per conto di Rfi è stato investito e ucciso da un treno che viaggiava tra Milano e Brescia questa mattina all'alba

Un operaio, di 35 anni, di una ditta esterna che stava lavorando per conto di Rfi è stato investito e ucciso da un treno che viaggiava tra Milano e Brescia questa mattina all'alba. Ne dà notizia Rfi, spiegando che per accertare le cause dell'incidente è stata avviata un'inchiesta interna. Il traffico ferroviario sulla linea è sospeso e i treni "potranno essere riprogrammati, deviati su percorsi alternativi con allungamenti dei tempi di viaggio e cancellati". Rfi esprime "il proprio cordoglio e la propria vicinanza ai familiari". 

I rilievi sul posto

Sono ancora in corso i rilievi e sul posto è presente anche il magistrato di turno per capire la dinamica dell'incidente che ha paralizzato la circolazione ferroviaria. I treni torneranno a viaggiare solo dopo che il magistrato concederà il nullaosta per spostare il mezzo coinvolto.

Aperta un'inchiesta per omicidio colposo

La Procura di Brescia ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo. Il pubblico Ministero Teodoro Catananti sta ricostruendo la dinamica di quanto accaduto. Non è escluso che l'operaio sia sceso sui binari dalla parte sbagliata venendo così travolto dal treno in arrivo.

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.