Pirati strada, donna morta a Milano: indagata anche l'amica

Lombardia
Foto di Archivio (ANSA)
polizia-locale-ansa

Dai primi accertamenti, l'amica non avrebbe rispettato la precedenza a destra. Indagato anche l'uomo coinvolto nello scontro: era fuggito, poi si è costituito. Avrebbe superato i limiti di velocità 

È indagata per omicidio stradale l'amica e conducente dell'auto su cui viaggiava Dragana Pecirep, la 35enne morta ieri, lunedì 29 ottobre, all'ospedale San Raffaele di Milano per le lesioni riportate dopo l'impatto con la macchina di un italiano di 35 anni. Anche lui è indagato: era fuggito dopo lo schianto avvenuto all'alba di sabato scorso, all'incrocio tra viale Monza e via Popoli Uniti, nel capoluogo lombardo.

La ricostruzione dei fatti

Dai primi accertamenti, effettuati dalla polizia locale, la donna in stato di choc dopo l'incidente non avrebbe rispettato la precedenza a destra, mentre l'uomo alla guida dell'altra macchina avrebbe superato il limite di velocità. Quest'ultimo, che guidava un'auto a noleggio, risponde sia di omicidio stradale sia di omissione di soccorso. È scappato, infatti, subito dopo lo schianto, per poi costituirsi ore più tardi, nel pomeriggio di sabato.  

Milano: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.